Museo Borgiano di Propaganda Fide
Collezioni OnlineMuseo Missionario Etnologico

Museo Borgiano di Propaganda Fide

Il Museo, fondato nel 1883 su proposta di Monsignor Domenico Jacobini, fu allestito nel Palazzo di Propaganda Fide e intitolato Borgiano in onore del cardinale Stefano Borgia (1731-1804).

Il Cardinale, che aveva rivestito importanti incarichi presso la Congregazione e ne aveva ricoperto la carica di Prefetto dal 1802 fino alla sua morte, era stato uno scienziato di profondo sapere e un appassionato collezionista.

Parte della sua preziosa e famosa raccolta di opere era rimasta in eredità a Propaganda Fide e con l'istituzione del Museo ne divenne il nucleo più importante insieme a tutte le altre opere che l'Istituto - sin dalla sua fondazione nel 1622 - aveva ricevuto dai missionari come doni e testimonianze della loro opera di evangelizzazione nel mondo.

La collezione del Museo Borgiano di Propaganda Fide - che, secondo i dati d'archivio, ammonta a 1768 oggetti - fu trasferita, nei primi anni della sua fondazione, nel Museo Missionario Etnologico.